Storia della associazione



1974

Giovanni Mangione ottiene dal Ministero degli Affari Esteri una Borsa di studio per l'Ungheria in seguito alla pubblicazione del suo primo libro La pedagogia della musica secondo Zoltán Kodály

1975

Apre a Firenze il Centro di Studi Musicali Metodo Zoltàn Kodàly.

1976

Con il contributo della regione Toscana, presso il Centro di Studi Musicali Metodo Zoltàn Kodàly ha luogo un Seminario nazionale per docenti di musica, tenuto dai professori ungheresi László ed Erika Agóscy. Il seminario è preceduto da una tournée dimostrativa con i bambini del Centro a Milano, Bergamo, Venezia e Napoli.
Per il decennale dell'alluvione gli stessi bambini sono invitati a cantare nella Basilica di Santa croce, dove viene scoperto il Crocifisso restaurato di Cimabue. La cerimonia è ripresa dalla RAI.

1977

L'Accademia di Ungheria in Roma organizza un Convegno italo-ungherese, al quale Mangione è invitato come relatore.

1978

I bambini del centro sono chiamati dal Teatro Comunale di Firenze a cantare nel Werther di Massenet diretto da Georges Prêtre, riscuotendo il plauso sia della critica sia del pubblico. L'opera sarà trasmessa dalla televisione francese.

1981

L'Editore Robert Held, noto per aver pubblicato un prestigioso volume dal titolo "Art, Arms and Amour" accetta con entusiasmo di pubblicare il secondo lavoro di Giovanni Mangione "La riscoperta della musica attraverso il metodo Kodály".

1982

Mangione organizza con la collaborazione del Comune di Firenze le cerimonie per il Centenario della nascita di Kodály, cui presenzia anche l'Ambasciatore di Ungheria Janós Szita. Nello stesso anno viene conferito a Giovanni Mangione il Diploma Kodály honoris causa.

1990

Il Centro diviene Associazione Italiana Kodály per l'Educazione Musicale (AIKEM), di cui Mangione sarà Presidente fino al 1999, anno della sua scomparsa.



1991

Il Provveditorato agli Studi di Firenze autorizza la sperimentazione del metodo Kodály in numerose scuole elementari. Al termine dei cinque anni i bambini sono in grado di leggere la musica cantando in tutte le tonalità.

1993

In qualità di Presidente dell'AIKEM Giovanni Mangione viene invitato a Hartford - Connecticut in occasione dell'XI Simposio Internazionale Kodály.

1994

Inizia l'intenso lavoro preparatorio per il XII Simposio Internazionale Kodály che avrà luogo ad Assisi sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana.

1995

Dal 16 al 22 agosto si svolge ad Assisi il XII Simposio Internazionale Kodály dal titolo:"Musica come Evento. Il genio di Kodály verso il futuro".

1996

Inizia l'organizzazione degli annuali Seminari estivi, per docenti di musica delle scuole di ogni ordine e grado, con l'autorizzazione del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca.

1999

L'AIKEM viene affiliata alla International Kodály Society (IKS) di Budapest, alla quale fanno capo numerose associazioni nazionali in tutto il mondo.
Maurizio Arena assume la presidenza della associazione.

2004

Paolo Bon assume la presidenza dell’AIKEM. Inizia il lavoro organizzativo riguardante la prima Borsa di studio Giovanni Mangione, che ottiene il Patrocinio del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca, nonché del Presidente della Regione Toscana. La Borsa di studio riguarda la frequenza all'International Kodály seminar che si svolge a Kecskemét (Ungheria) in estate con cadenza biennale.



2005

Il 21 e il 24 marzo vengono esaminati rispettivamente a Roma e a Bologna i candidati alla Borsa di Studio. Il 19 giugno viene premiato il vincitore Josep Solé di Barcellona con una suggestiva cerimonia ed un concerto nel salone de' Dugento in Palazzo della Signoria a Firenze.

In settembre inizia la preparazione del I° Seminario Internazionale in programma per l'estate del 2006. All'allievo che si distinguerà per merito verrà assegnata la II° Borsa di studio "Giovanni Mangione", che consiste nella partecipazione gratuita e spesata al Corso estivo d i Kecskemét (Ungheria) che si tiene ogni due anni.

2006

DAl 21 al 26 agosto a Firenze si svolge il I° Seminario internazionale "La pedagogia della musica secondo la filosofia di Zoltán Kodály". La commissione didattica assegna a Giusi Barbieri di Milano la II° Borsa di studio "Giovanni Mangione" e assegna inoltre una nota di merito per le spiccate doti musicali a Diana D'Alessio di Venezia.

Durante il seminario si svolge anche la riunione assembleare durante la quale la Prof.ssa Erszébet Hegyi, già allieva e collaboratrice di Zoltán Kodály, viene insignita della Presidenza Onoraria della associazione e il M° Andrea Basevi Gambarana viene eletto Presidente dell’associazione.

Il consiglio della associazione inoltre delibera la creazione di questo sito, nella convinzione che possa essere utile strumento di divulgazione dei principi pedagogici di Zoltán Kodály. La associazione si costituisce ufficialmente con atto pubblico e modifica la costituzione del Consiglio di Amministrazione, che prevede ora un numero di consiglieri variabile tra tre e sette.

2007

Il II° Seminario internazionale "La pedagogia della musica secondo la filosofia di Zoltán Kodály" si svolge a Firenze dal 3 all'8 settembre, sempre con il riconoscimento del Ministero della Istruzione, Università e Ricerca. Il Laboratorio Corale Cantar Storie di Domodossola chiude la settimana di studio con il concerto "Archaion", in cui presenta la rielaborazione corale di esiti della tradizione orale acquisiti in territorio ossolano.
Giusi Barbieri, che ha frequentato il Seminario estivo presso il Kodály Institute di Kecskemét, entra a far parte del gruppo di formatori.

Nel mese di dicembre, con il contributo della Regione Toscana, viene ripubblicato il libro con cui Giovanni Mangione nel 1974 ottenne dal Ministero degli Affari Esteri una Borsa di studio per l'Ungheria: La pedagogia della musica secondo Zoltán Kodály.

2008

L'Aikem collabora con la Associazione De Musica onlus per la realizzazione del progetto Bucaneve che prevede lo svolgimento di attività basate sul concetto Kodá in alcune scuole dell'infanzia di Milano.

Nei giorni 1, 2 e 3 settembre Erzsébet Hegyi e Giusi Barbieri sono invitate a San Vito dei Normanni per il 1° Seminario Kodály, organizzato dalla Associazione Musicale San Vito Martire in collaborazione con l'Aikem.

Il III° Seminario internazionale "La pedagogia della musica secondo la filosofia di Zoltán Kodály". si svolge a Firenze dal 24 al 29 agosto, sempre con il riconoscimento del Ministero della Istruzione, Università e Ricerca. Contemporaneamente si svolge il 1° Corso di lettura in solmisazione, con la docenza del M° Giovanni Cucci: il corso è destinato a quanti (coristi, appassionati, dilettanti...) desiderino apprendere ad utilizzare questo strumento didattico.

La III° Borsa di studio "Giovanni Mangione" viene assegnata ex-aequo a Claudia Gori e Luca Bonavia.
Il Laboratorio Corale Cantar Storie partecipa come coro-laboratorio alle esercitazioni del seminario e conclude la settimana di studio con il concerto "Vascelli d'arcaico".

2009

Il 9 e 10 maggio, organizzato dalla Associazione Culturale Cantar Storie, si svolge a Domodossola il Seminario Pedagogia Kodályana e Coralità dell'arcaico: relatori sono Luca Bonavia, Paolo Bon e Giusi Barbieri.

Il IV° Seminario internazionale La pedagogia della musica secondo la filosofia di Zoltán Kodály si svolge a Marina di Pietrasanta (Lucca) dal 24 al 29 agosto, sempre con il riconoscimento del Ministero della Istruzione, Università e Ricerca e con la partecipazione, in qualità di coro-laboratorio, del coro I Cuccioli diretto dal M° Giovanni Cucci. In considerazione della utilità di un ricambio periodico della figura rappresentativa della Associazione Paolo Bon viene nuovamente eletto Presidente.

Dal 31 agosto al 4 settembre Erzsébet Hegyi e Giusi Barbieri sono invitate a San Vito dei Normanni per il 2° Seminario Kodály, organizzato dalla Associazione Musicale San Vito Martire in collaborazione con l'Accademia Marziali di Seveso e con l'Aikem. Anche questo corso gode del riconoscimento Ministeriale.

Il 17 settembre, sotto gli auspici della International Kodály Society, con il patrocinio del MIUR, della Regione Toscana e del Comune di Firenze, presso il Salone de' Dugento di Palazzo Vecchio il Coro Szeráfi della Chiesa dei Francescani di Pécs (Ungheria) diretto dal M° Erno Nagy presenta la serata musicale in onore dei vincitori della III° Borsa di studio intitolata a Giovanni Mangione.

Il concerto del 19 settembre, presso l'Auditorium del Consiglio Regionale, sempre a Firenze, è dedicato invece al ricordo di Giovanni Mangione nel decennale della sua scomparsa e al suo primo Maestro László Agócsy, fondatore del Coro Szeráfi che si alterna nelle esecuzioni con il Laboratorio Corale Cantar Storie.



2010

Maurizio Bovero e Teresa Sappa, che hanno conseguito lo Special Certificate presso lo Z. Kodály Pedagogical Institute of Music di Kecskemét (HU) dopo un percorso di studi biennale, entrano a far parte dell'Aikem con interessanti proposte operative.
Con il patrocinio della Associazione, nel mese di febbraio vengono pubblicati i volumi di musicasilo per lo svolgimento di attività musicali nella scuola dell'infanzia.

Dal 26 al 31 agosto l'abituale Seminario estivo, giunto alla XII edizione, si svolge a Marina di Pietrasanta.
La IV° Borsa di studio "Giovanni Mangione" viene assegnata a Lucio Lamera.

Vengono svolti corsi di aggiornamento per Docenti sul Concetto Kodály presso la Direzione Didattica di Porlezza e l'Istituto Comprensivo della Tremezzina (Como).

Nel mese di novembre inizia a Torino il nuovo corso Il concetto Kodály che si svolgerà a Torino in tre fine settimana. (Docenti: Sonia Baccan, Giusi Barbieri, Andrea Basevi, Maurizio Bovero, Teresa Sappa).

2011

A Cassina de' Pecchi (Milano) si svolgono 5 incontri di formazione-aggiornamento per i Docenti che operano nel Progetto Bucaneve, gestito dalla Associazione De Musica Onlus nelle scuole della infanzia del Comune di Milano.

Dal 22 al 27 agosto si svolge a Firenze, presso Villa Morghen, l'abituale Seminario estivo cui purtroppo non partecipa la prof.ssa Hegyi per problemi di salute.

Nel mese di novembre inizia a Torino la seconda edizione del corso Il concetto Kodály (Docenti: Sonia Baccan, Giusi Barbieri, Andrea Basevi, Maurizio Bovero, Teresa Sappa): per l'ultimo weekend intensivo la Docenza sarà affidata a Klara Nemes, docente presso lo Z. Kodály Pedagogical Institute of Music di Kecskemét (Ungheria). Il corso è riconosciuto dal M.I.U.R. in base alla direttiva 90/2003, come da anni il seminario estivo.



2012

In aprile si conclude a Torino la seconda edizione del corso Il concetto Kodály con la Docenza di Klara Nemes.

Il 2 giugno a Cassina de' Pecchi si svolge l'ultimo di 4 incontri di formazione-aggiornamento per i Docenti che operano nel Progetto Bucaneve, gestito dalla Associazione De Musica Onlus nelle scuole della infanzia del Comune di Milano.

Dal 20 al 25 agosto si svolge a Marina di Pietrasanta la XIV edizione del corso estivo La pedagogia della musica secondo Zoltán Kodály con la presenza di Klara Nemes.

Con decreto del 12 settembre il Ministero della Istruzione, Univerisità e Ricerca comunica che l'AIKEM è stata inclusa nell'elenco dei soggetti accreditati/qualificati per la formazione del personale della scuola.

L'AIKEM à invitata al Festival delle Nazioni di Città di Castello per lo svolgimento di un corso di didattica, presso la Scuola comunale di Musica Giacomo Puccini: il corso si svolge dal 4 al 6 settembre con la docenza di Maurizio Bovero, Teresa Sappa e Giusi Barbieri.

Inizia la III edizione del corso di formazione che si svolgerà a Torino in tre weekend, tra novembre 2012 e febbraio 2013.

2013

Il 7 aprile la commissione giudicante, composta dai membri del Consiglio di Amministrazione dell'AIKEM, dopo aver valutato le domande presentate dai candidati in relazione alle competenze e ai titoli musicali e didattici, alla esperienza e pratica della metodologia e alla possibilità di diffondere e utilizzare il concetto Kodály nella propria attività ha assegnato la V Borsa di studio intitolata a Giovanni Mangione per il 27th International Kodály Seminar a Kecskemét a Valeria Sicari.

Dal 26 agosto all'1 settembre si è svolta a Marina di Pietrasanta (LU) la XV edizione del Seminario La pedagogia della musica secondo Zoltán Kodály con la partecipazione della Docente ungherese Andrea B. Horváth.

Dal 2 al 6 settembre si è svolto a Roma, presso palazzo Falconieri in via Giulia, il Seminario Studiare cantando - Cantare studiando organizzato dall'Istituto Pedagogico Musicale Zoltán Kodály di Kecskemét (Ungheria) in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri, con l' Accademia d'Ungheria e con l'AIKEM. Docenti: Andrea B. Horváth e Dr. László Norbert Nemes Direttore del Kodály Institute of the Liszt Academy of Music.

Dal 4 al 6 settembre si è svolto a Città di Castello la seconda edizione del corso di formazione La pedagogia musicale di Zoltán Kodály, divenuto un appuntamento fisso tra le maifestazioni del Festival delle Nazioni. Docenti:Maurizio Bovero, Teresa Sappa e Giusi Barbieri.

Il 25 e 26 ottobre, presso il Conservatorio "A. Vivaldi" - Alessandria il Seminario La pedagogia musicale di Zoltán Kodály è condotto da Maurizio Bovero e Teresa Sappa.

Il 16 novembre hanno inizio gli incontri della Formazione Kodály Italiana, corso di studi triennale rivolto a tutti coloro che operano nell'ambito della didattica musicale ed intendono conoscere ed approfondire la pedagogia kodályana.Il percorso formativo triennale è strutturato su tre livelli al termine di ciascuno dei quali è previsto un esame per il passaggio al livello successivo o per acquisire la certificazione finale di Esperto in Metodologia Kodály.

2014

Il 9 gennaio, ai fini dell'attuazione del Decreto Ministeriale n.8 del 2011 Diffusione della cultura e della pratica della musica nella Scuola Primaria è stato firmato un Accordo di rete tra
- AIKEM Associazione Italiana Kodály per l'Educazione Musicale
- Direzione Didattica II Circolo di Chivasso - sezione Scuola Primaria "M. Bazzini" di Casalborgone
- Scuola Secondaria di primo grado "D. Cosola" di Chivasso - sezione di Casalborgone (SMIM ad Indirizzo musicale)
- Comune di Casalborgone

Presso l'Associazione Musicale "C. Monteverdi" a S. Croce di Sermide (MN), in febbraio, si svolge un Seminario introduttivo Kodály con la docenza di Giusi Barbieri.

Nel mese di marzo Maurizio Bovero è tra i relatori del secondo workshop regionale sulla educazione musicale con il metodo Kodály organizzato dalla Associazione UT RE MI a Cividale del Friuli, e...

con Teresa Sappa conduce il laboratorio Canto e coralità: uno strumento per l’educazione musicale nella scuola durante il Seminario nazionale di formazione - “ Proposte e prospettive per l’attuazione del D.M. 8 / 11” organizzato a Roma dal M.I.U.R. in collaborazione con il Forum nazionale per l’educazione musicale.

Un secondo Accordo di rete per l'attuazione del D.M 8 viene firmato il 4 giugno tra:
- AIKEM Associazione Italiana Kodály per l'Educazione Musicale
- Scuola Primaria I. Alpi di Torino
- SMIM N. Bobbio di Torino
- Circoscrizione VI – Città di Torino

28 luglio/1 agosto: si svolge a Marina di Pietrasanta (LU) la XVI edizione del Seminario estivo con la partecipazione della Docente ungherese Klara Nemes.

L'AIKEM collabora con il Kodály Institute di Kecskemét alla organizzazione della seconda eizione del Seminario Studiare cantando - Cantare studiando che si svolge presso l'Accademia d'Ungheria a Roma dal 4 al 7 settembre:

In novembre si apre il secondo Anno Accademico della FKI.



2015

Teresa Sappa conduce il 6° incontro del corso Dalcroze a Luino (VA) da gennaio a marzo e un laboratorio di introduzione alla metodologia Kodály a Nuoro presso l'Istituto Comprensivo Statale "P. Borrotzu" il 18 e 19 aprile.

Maurizio Bovero è, il relatore del Seminario Kodály, la voce, lo strumento organizzato dal Dipartimento di Didattica della musica del Conservatorio di Palermo, svoltosi il 13 e 14 marzo

La commissione giudicante, composta dai membri del Consiglio di Amministrazione dell'AIKEM, dopo aver valutato le domande presentate dai candidati in relazione alle competenze e ai titoli musicali e didattici, alla esperienza e pratica della metodologia e alla possibilità di diffondere e utilizzare il concetto Kodály nella propria attività ha stabilito in data 7 aprile di assegnare la VI Borsa di studio intitolata a Giovanni Mangione per il 28th International Kodály Seminar a Kecskemét a Cesare Maffei.

Il XVII Seminario Estivo La pedagogia della musica secondo Zoltán Kodály si è svolto a Marina di Pietrasanta (Lucca) dal 24 al 28 agosto. Docenti: Teresa Sappa, Maurizio Bovero, Sonia Baccan e Andrea Basevi. Purtroppo per sopravvenuti impegni il Dr. László, Norbert Nemes non ha potuto partecipare come previsto, ma è stato sostituito da Andrea Horváth.

Dal 2 al 5 settembre si svolge a Roma, presso l'Accademia d'Ungheria il III Corso sulla educazione musicale in base al metodo Kodály, organizzato dal Kodály Institute di Kecskemét in collaborazione con l'AIKEM. Docenti: Andrea Horváth, Gabriella Thész.

La musica in mente Il Seminario di Didattica sul tema "Educare alla musica attraverso i principi didattici di Zoltán Kodály", organizzato dal Dipartimento di Didattica della musica del Conservatorio N. Piccinni di Bari, si svolge il 9 e 10 ottobre, con la docenza di Teresa Sappa.

Il 26 e 27 settembre all'interno della manifestazione Cremona MondoMusica si sono svolte due Giornate di condivisione metodologica del Forum Nazionale per l'Educazione Musicale. La Tavola Rotonda " Valori formativi, principi metodologici e modalità di azione nel contesto educativo-musicale" è stata proposta e coordinata da Teresa Sappa

Il 24-25 ottobre inizia il III anno accademico della Formazione Kodály Italiana, a Torino.

2016

GioCanto tra musica e poesia. Il Seminario - laboratorio di Didattica per cori di voci bianche secondo la metodologia Kodály si è svolto presso il Conservatorio "N. Piccinni" di Bari il 30 e 31 maggio con la docenza di Andrea Basevi.

Il XVIII Corso estivo La pedagogia della musica secondo Zoltán Kodály si è svolto dal 25 al 30 agosto nella nuova sede a Pietrasanta, presso il Convento di san Francesco con il bellissimo chiostro. Docenti: Maurizio Bovero, Teresa Sappa, Giusi Barbieri, Andrea Basevi e il 29 e 30 agosto Árpád Tóth (Zoltán Kodály Institute di Kecskemét (HU)

Dal 2 al 4 settembre si è svolto a Roma il IV Corso organizzato dall'Istituto Kodály dell’Accademia di Musica Ferenc Liszt in collaborazione con l'AIKEM, presso l'Accademia d'Ungheria. Docenti: László Norbert Nemes, Katalin Körtvési, Anikó Novák, Judit Raik.

Il 18 dicembre si sono svolte le discussioni delle Tesi conclusive del percorso triennale della Formazione Kodály Italiana che hanno visto la certificazione dei primi tre Esperti in metodologia Kodály.

Geny Eva - Lo sviluppo dell'orecchio polifonico

Francesca Vergani - Madrelingua musicale ed educazione - Quale musica per l’infanzia?

Maria Santarcangelo - L'Improvvisazione nella Didattica Pianistica attraverso il Concetto Kodályano

2017

Accolta con grande tristezza, giunge la notizia della scomparsa di Erzsébet Hegyi, Presidente onorario dell''AIKEM, dapprima allieva, poi collaboratrice di Zoltán Kodály, docente della Accademia Liszt di Budapest dagli anni '50, instancabile didatta e divulgatrice del concetto Kodály.

La VII Borsa di studio intitolata a Giovanni Mangione, fondatore dell'AIKEM, per il 29th International Kodály Seminar in Music Pedagogy di Kecskemét è stata assegnata a Yenisley Jimenez Reyes .

1 e 2 aprile - Presso l'Accademia del Teatro alla Scala di Milano, si svolge il primo seminario Modello per l'Insegnamento Dinamico della Arti dello Spettacolo, con la partecipazione di Andrea Basevi.

29 e 30 aprile - Maurizio Bovero e Teresa Sappa saranno i docenti del seminario organizzato dalla Associazione musicale Francesco Landini a Firenze .

1967-2017 Cinquantennale di Zoltán Kodály

Il 3 giugno, a Roma, l'AIKEM partecipa alle celebrazioni del 50° anniversario con un Workshop sulla Pedagogia Kodály presso la Sala Liszt della Accademia d'Ungheria e con il primo concerto dell'AIKEMChoir, di recente costituzione: il concerto ha luogo presso la Chiesa di Santa Dorotea, nel centro storico della città.

Mittelfest - Cividale del Friuli 17 luglio: inizio del V Convegno internazionale sull'educazione musicale di base con interventi di Docenti italiani e ungheresi Edit Ács, Tamás Endre Tóth, Maurizio Bovero, Teresa Sappa, Dr Nemes László Norbert, Szücs Tímea, Priscilla De Agostini, Andrea de Martinis. Concluderà il Convegno un concerto del New Liszt Ferenc Chamber Choir diretto da Dr Nemes László Norbert.

Il XIX Corso estivo si è svolto dal 25 al 30 agosto nella nuova sede a Pietrasanta, presso il Convento di san Francesco. Docenti: Edit Ács, Giusi Barbieri, Maurizio Bovero, Teresa Sappa, Tamás Endre Tóth e Docente ospite Árpád Tóth (Zoltán Kodály Institute di Kecskemét (HU)
docente ospite, Árpád Tóth, (Kodály Institute di Kecskemét).
Dal 2 al 5 settembre si è svolto a Roma il V Corso organizzato dall'Istituto Kodály dell’Accademia di Musica Ferenc Liszt in collaborazione con l'AIKEM, presso l'Accademia d'Ungheria. Music for everyone trough the joy of singing and movement. Docenti: László Norbert Nemes, Katalin Körtvési, Anikó Novák, Judit Raik.

Il Workshop reginale Kodály a Cividale del Friulisi è svolto il 7 ottobre. Relatori: Maurizio Bovero - presidente dell'AIKEM, Teresa Sappa - membro del coordinamento del Forum Nazionale, Coordinatore Didattico dell'AIKEM, Ács Edit - insegnante di musica, docente della Formazione Kodály Italiana, Tóth Tamás Endre - presidente dell'Associazione Ut Re Mi, referente di Nati per la Musica per la Regione F.V.G.

AIKEMchoir: 4 novembre - Concerto presso la Chiesa di San Sisto a Piacenza. Musiche di Kodály, Wells, Sisask, Ligeti, Tradizione, Leijon- Hansson, Basevi.

Il 5 novembre si è svolta la fase conclusiva del percorso triennale della Formazione Kodály Italiana per Yenisley Jimenez Reyes, con la discussione della Tesi dal titolo Far musica in età prescolare: un percorso attraverso la pedagogia kodályana.

Presso il Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia si è svolta la presentazione della pedagogia Kodály a cura di Edit Ács, Maurizio Bovero, Teresa Sappa e Tamás Tóth. L'evento "Una vita per la musica - una vita per l'educazione musicale" è stato organizato in collaborazione con Consolato Gen.On. di Ungheria - Venezia e l'Ass.ne Culturale italo-ungherese del Triveneto; si è concluso con un concerto dei Piccoli Cantori Veneziani diretti da Diana D'Alessio.



2018

Sabato 10 febbraio si è svolto presso l'Accademia d'Ungheria a Roma il Workshop Dalcroze con Isa D'Alessandro.Il percorso della Formazione Kodály Italiana prevede infatti anche la conoscenza delle altre pedagogie musicali storiche.

Domenica 25 febbraio dalle ore 10:00 alle ore 17:00, presso il laboratorio comunale Il Trillo Torino si à svolto il Workshop sulla elaborazione del repertorio con Andrea Basevi.

Il 18 marzo, nella sala Liszt della Accademia d'Ungheria a Roma, si è svolto il workshop "La solmisazione di Guido D'Arezzo e il suo rapporto con quella kodályana" condotto da Lucio Ivaldi, Docente del Conservatorio di Frosinone.

L'8 aprile, presso il laboratorio comunale "Il Trillo" a Torino, si è svolto il workshop "L'improvvisazione nella didattica pianistica di Kodály" condotto da Maria Santarcangelo, Certificata Esperta in metodologia Kodály.

Il VI Convegno sull'Educazione Musicale - Metodo Kodály si è svolto sabato 26 maggio, presso l'Aula Magna dell'IC di Cividale del Friuli. Relatori: Maurizio Bovero, Teresa Sappa, Valter Colle e Andrea Martinis.

Nella splendida cornice della Abbazia di Vezzolano (TO), all'interno del Festival Anima Vagans, l'AIKEMChoir diretto da Teresa Sappa ha offerto al pubblico un suggestivo percorso tra la musica e la magia e spiritualità del luogo. 7 luglio Voci Itineranti - Percorsi in musica fra spazi, arte e simbolismo

Dal 27 agosto al 1 settembre si è svolta, nella accogliente cittadina di Bobbio (PC), la XX edizione del Seminario estivo con la Docenza di Sonia Baccan, Giusi Barbieri, Maurizio Bovero, Teresa Sappa e di Árpád Tóth, dello Zoltán Kodály Pedagogical Institute of Music di Kecskemét.

VI Anno Accademico della FKI Nel mese di ottobre si è avviata l'attività didattica della Formazione Kodály Italiana a Torino, presso il Laboratorio Comunale Il Trillo e nella nuova sede di Roma, presso l'Accademia di Ungheria.

AIKEMchoir - Concerto a Firenze - Basilica di San Marco. L'8 dicembre il coro ha accompagnato gli ascoltatori in un percorso attraverso musica corale sacra e spirituale, da un canto processionale risalente al XIV secolo fino agli organa della prima polifonia, rivisitata in veste novecentesca e contemporanea.

Biennio specialistico di Didattica - Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia. Nel mese di dicembre sono iniziati gli incontri della Curvatura Kodály del Biennio di Didattica. Il Corso può essere seguito anche da chi non è iscritto al Biennio. Docenti: Teresa Sappa e Maurizio Bovero.

2019

La VIII Borsa di studio intitolata a Giovanni Mangione, fondatore dell'AIKEM, per il 30th International Kodály Seminar in Music Pedagogy di Kecskemét è stata assegnata a Antonina Terzo

Sabato 29 giugno, nella stupenda cornice del Santuario della Sacra di San Michele, Teresa Sappa ha diretto il concerto dell'AIKEMChoir, con programma dedicato ad autori del '900 e contemporanei, che è stato seguito da una speciale visita notturna al Santuario, Monastero Nuovo e Torre della Bell'Alda.

Dal 20 al 25 agosto si è svolta, nella accogliente cittadina di Bobbio (PC), la XXI edizione del Corso estivo con la Docenza di Andrea Basevi, Giusi Barbieri, Maurizio Bovero e Teresa Sappa.

Il 14 settembre, presso il Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia si è svolto un incontro gratuito informativo e formativo riguardante la Curvatura Kodály inserita nel Biennio Superiore in Didattica della Musica.

VII Anno Accademico della FKI. Nel mese di ottobre si è avviata l'attività didattica nelle due sedi di Roma, presso l'Accademia di Ungheria, e Torino, presso il Laboratorio Comunale Il Trillo.

AIKEMChoir - Concerto per la Guinea Bissau Sabato 7 dicembre 2019 presso la Chiesa di San Tommaso a Torino, il coro diretto da Teresa Sappa ha eseguito brani di M.Seiber, U. Sisask, M. Sandtröm, E. Larson, O. Gjeilo e tradizionali natalizi. Il concerto aveva lo scopo di finanziare, tramite libere offerte, i progetti umanitari in Guinea Bissau della Associazione “Accorciamo le distanze Onlus” a cui è stato interamente devoluto il ricavato.

2020

La situazione pandemica ha comportato l'interruzione degli incontri in presenza della Formazione Kodály Italiana che è proseguita tramite collegamenti su piattaforme online: la conclusione del percorso dell'Anno Accademico è stata posticipata al mese di ottobre, con il regolare svolgimento degli esami in presenza, nel rispetto delle precauzioni richieste.

Per lo stesso motivo è stato annullato il previsto Corso estivo.

Tra il 28 agosto e il 16 ottobre sono stati organizzati sei incontri online intitolati I venerdì di Kodály con i seguenti relatori: - Maurizio Bovero (Presidente AIKEM) - Introduzione alla Pedagogia Kodály
- Susanna Saw (Malaysia, Vice Presidente dell’IKS)- Folk Song Choral Arrangements from Southeast Asia
- Árpád Tóth (Kodály Institute di Kecskemét) - Canon in teaching and beyond…
- Teresa Sappa (AIKEM, Docente FKI) - Educare all’ascolto polifonico
- Tamás Tóth e Ács Edit (AIKEM, Docenti FKI) - Kodály: una lettura psicologica e neuropsicologica
- Daniel Molnár (University Eötvös Loránd) - Didattica a distanza: Musicators - Digital Music Education

Il 10 novembre si sono svolti i primi esami conclusivi del Biennio specialistico di Didattica con Curvatura Kodály al Conservatorio di Venezia e sono poi iniziati gli incontri, online, del nuovo Anno Accademico. Docenti: Teresa Sappa e Maurizio Bovero.

Il primo incontro della Formazione Italiana Kodály si è svolto in forma di Open Day gratuito online il 28 novembre, in modo da fornire uno sguardo d’insieme sulla Pedagogia Kodály, inserita dall’UNESCO nel 2016 nella Lista dei Beni Immateriali dell’Umanità nel mondo. Gli incontri proseguono online.