logo


D.M.8/11


Il D.M. 8/11 nasce dalla esigenza di organizzare l’insegnamento della pratica musicale in modo progressivo nell’intento di coniugare la formazione di ordine intellettuale–disciplinare sostenendola con quella artistica e musicale, attraverso l’intervento, nella scuola primaria, di docenti adeguatamente formati e con titoli specifici.
Luigi Berlinguer

Il Protocollo d'intesa stipulato tra il Miur e il Forum per l'educazione musicale il 7 febbraio 2013 prevede che «Le Associazioni - tra le quali è compresa l'AIKEM - si impegnano a mettere a disposizione il proprio patrimonio di competenze e di esperienze, di relazioni associative e scientifiche nazionali ed internazionali, per il raggiungimento dei fini del presente protocollo e a promuovere percorsi di educazione all'ascolto e alla musica»

L'allegato 3 delle linee guida al D.M.8/11 trasmesse dal Ministero contiene le "Linee d'indirizzo per l'intervento di Associazioni Musicali (con operatori esperti in didattica della musica), per attivitą di formazione musicale presso Istituzioni pubbliche, con particolare riferimento alla scuola dell'infanzia e primaria.

...
- preso atto che le competenze di larga parte del corpo insegnante della scuola dell'infanzia e primaria non sono sempre e dovunque sufficienti a garantire una realizzazione adeguata dei programmi educativi in campo musicale e che per questo sono spesso chiamati in causa esperti e associazioni musicali esterni alle istituzioni scolastiche, come confermato dal Rapporto Musica a Scuola 2008 C'Studi e documenti degli Annali della pubblica istruzione" - ed. Le Monnier;

- ritenendo opportuno individuare alcuni criteri funzionali al miglioramento degli standard di qualitą dell'offerta formativa relativa all'educazione musicale e di garanzia per l'utenza;

- si propongono le seguenti linee guida per la collaborazione delle Istituzioni pubbliche con Associazioni operanti nel campo della progettazione e realizzazione di attivitą formative musicali

1. In merito all'Associazione proponente si ritiene opportuno che l'Istituzione pubblica verifichi e acquisisca i seguenti dati (elencati in ordine paritario):
a. curriculum generale dell'associazione;
b. qualifiche del responsabile del progetto proposto e dei docenti impiegati nel progetto (CV);
c. affinitą tra finalitą statutarie dell'associazione e ambito dell'educazione musicale;
statuto AIKEM
d. esperienza nel settore dell'educazione musicale, con curricolo specifico rispetto al grado scolastico in cui s'intende operare;
e. riconoscimenti o rapporti di collaborazione gią effettuati e attestati da istituzioni pubbliche;
f. organizzazione di attivitą di formazione per i propri insegnanti;
g. accreditamento presso il Ministero come ente di formazione
h. realizzazione di corsi di formazione per insegnanti e operatori musicali;
i. produzione editoriale e/o video-discografica nel campo dell'educazione musicale
j. impegno a presentare copia dei contratti/lettera di incarico con gli operatori relativi al progetto contestualmente alla presentazione della fattura o del documento fiscale concordato