logo


Storia dell'Associazione: le borse di studio

2005 Il 21 e il 24 marzo vengono esaminati rispettivamente a Roma e a Bologna i candidati alla Borsa di Studio.
Il 19 giugno viene premiato il vincitore Josep Solé di Barcellona con una suggestiva cerimonia ed un concerto nel salone de' Dugento in Palazzo della Signoria a Firenze.

In settembre inizia la preparazione del I° Seminario Internazionale in programma per l'estate del 2006, dal titolo invariato rispetto ai precedenti Seminari nazionali. All'allievo che si distinguerà per merito verrà assegnata la II° Borsa di studio "Giovanni Mangione", che consiste nella partecipazione gratuita e spesata al Corso estivo di Kecskemét (Ungheria) che si tiene ogni due anni.
2006 DAl 21 al 26 agosto a Firenze si svolge il I° Seminario internazionale "La pedagogia della musica secondo la filosofia di Zoltán Kodály".
La commissione didattica assegna a Giusi Barbieri di Milano la II° Borsa di studio "Giovanni Mangione" e assegna inoltre una nota di merito per le spiccate doti musicali a Diana D'Alessio di Venezia. Durante il seminario si svolge anche la riunione assembleare durante la quale la Prof.ssa Erszébet Hegyi, già allieva e collaboratrice di Zoltán Kodály, viene insignita della Presidenza Onoraria della associazione e il M Andrea Basevi Gambarana viene eletto Presidente dell’associazione.

Il consiglio della associazione inoltre delibera la creazione di questo sito, nella convinzione che possa essere utile strumento di divulgazione dei principi pedagogici di Zoltán Kodály.

La associazione si costituisce ufficialmente con atto pubblico e modifica la costituzione del Consiglio di Amministrazione, che prevede ora un numero di consiglieri variabile tra tre e sette.

2007 Nel mese di dicembre, con il contributo della Regione Toscana, viene ripubblicato il libro con cui Giovanni Mangione nel 1974 ottenne dal Ministero degli Affari Esteri una Borsa di studio per l'Ungheria: La pedagogia della musica secondo Zoltán Kodály

Il II° Seminario internazionale "La pedagogia della musica secondo la filosofia di Zoltán Kodály" si svolge a Firenze dal 3 all'8 settembre, sempre con il riconoscimento del Ministero della Istruzione, Università e Ricerca. Il Laboratorio Corale Cantar Storie di Domodossola chiude la settimana di studio con il concerto "Archaion", in cui presenta la rielaborazione corale di esiti della tradizione orale acquisiti in territorio ossolano.

Giusi Barbieri, che ha frequentato il Seminario estivo presso il Kodály Institute di Kecskemét, entra a far parte del gruppo di formatori.

2008 L'Aikem collabora con la Associazione De Musica onlus per la realizzazione del progetto Bucaneve che prevede lo svolgimento di attività basate sul concetto Kodá in alcune scuole dell'infanzia di Milano.

Nei giorni 1, 2 e 3 settembre Erzsébet Hegyi e Giusi Barbieri sono invitate a San Vito dei Normanni per il 1° Seminario Kodály, organizzato dalla Associazione Musicale San Vito Martire in collaborazione con l'Aikem.

Il III° Seminario internazionale "La pedagogia della musica secondo la filosofia di Zoltán Kodály". si svolge a Firenze dal 24 al 29 agosto, sempre con il riconoscimento del Ministero della Istruzione, Università e Ricerca. Contemporaneamente si svolge il 1° Corso di lettura in solmisazione, con la docenza del M Giovanni Cucci: il corso è destinato a quanti (coristi, appassionati, dilettanti...) desiderino apprendere a leggere la musica in solmisazione.

La III° Borsa di studio "Giovanni Mangione" viene assegnata ex-aequo a Claudia Gori e Luca Bonavia.
Il Laboratorio Corale Cantar Storie partecipa come coro-laboratorio alle esercitazioni del seminario e conclude la settimana di studio con il concerto "Vascelli d'arcaico".

2009 Il 17 settembre, sotto gli auspici della International Kodály Society, con il patrocinio del MIUR, della Regione Toscana e del Comune di Firenze, presso il Salone de' Dugento di Palazzo Vecchio il Coro Szeráfi della Chiesa dei Francescani di Pécs (Ungheria) diretto dal M Erno Nagy presenta la serata musicale in onore dei vincitori della III° Borsa di studio intitolata a Giovanni Mangione.
Il concerto del 19 settembre, presso l'Auditorium del Consiglio Regionale, sempre a Firenze, è dedicato invece al ricordo di Giovanni Mangione nel decennale della sua scomparsa e al suo primo Maestro László Agócsy, fondatore del Coro Szeráfi che si alterna nelle esecuzioni con il Laboratorio Corale Cantar Storie.

Dal 31 agosto al 4 settembre Erzsébet Hegyi e Giusi Barbieri sono invitate a San Vito dei Normanni per il 2° Seminario Kodály, organizzato dalla Associazione Musicale San Vito Martire in collaborazione con l'Accademia Marziali di Seveso e con l'Aikem. Anche questo corso gode del riconoscimento Ministeriale.

Il IV° Seminario internazionale La pedagogia della musica secondo la filosofia di Zoltán Kodály si svolge a Marina di Pietrasanta (Lucca) dal 24 al 29 agosto, sempre con il riconoscimento del Ministero della Istruzione, Università e Ricerca e con la partecipazione in qualità di coro-laboratorio del coro I Cuccioli diretto dal M Giovanni Cucci. In considerazione della utilità di un ricambio periodico della figura rappresentativa della Associazione Paolo Bon viene nuovamente eletto Presidente.

Il 9 e 10 maggio, organizzato dalla Associazione Culturale Cantar Storie, si svolge a Domodossola il Seminario Pedagogia Kodályana e Coralità dell'arcaico: relatori sono Luca Bonavia, Paolo Bon e Giusi Barbieri.